page_banner

Heidelberg inizia il nuovo anno finanziario con un volume di ordini elevato e una maggiore redditività

Previsioni per l'anno fiscale 2021/22: aumento delle vendite di almeno 2 miliardi di euro, miglioramento del margine EBITDA dal 6% al 7% e risultato netto leggermente positivo al netto delle imposte.

news 1

Heidelberger Druckmaschinen AG ha iniziato positivamente l'anno finanziario 2021/22 (dal 1° aprile 2021 al 31 marzo 2022). Grazie a un'ampia ripresa del mercato in quasi tutte le regioni e ai crescenti successi della strategia di trasformazione del gruppo, l'azienda è stata in grado di fornire i miglioramenti promessi nelle vendite e nella redditività operativa nel primo trimestre.

A causa dell'ampia ripresa del mercato in quasi tutti i settori, Heidelberg ha registrato vendite per circa 441 milioni di euro per il primo trimestre dell'esercizio 2021/22, un risultato di gran lunga migliore rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (330 milioni di euro).

Una maggiore fiducia e, di conseguenza, una maggiore disponibilità all'investimento hanno visto gli ordini in entrata crescere di quasi il 90% (rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente), da 346 milioni di euro a 652 milioni di euro. Ciò ha portato il portafoglio ordini a 840 milioni di euro, il che crea una buona base per raggiungere gli obiettivi per l'intero anno.

Pertanto, nonostante le vendite in netto calo, il dato del periodo in esame ha addirittura superato il livello pre-crisi registrato nell'esercizio 2019/20 (11 milioni di euro).

“Come dimostrato dal nostro incoraggiante trimestre iniziale dell'anno finanziario 2021/22, Heidelberg sta davvero dando i suoi frutti. Sostenuti dalla ripresa economica globale e dal notevole miglioramento della redditività operativa, siamo anche molto ottimisti sul raggiungimento degli obiettivi annunciati per l'intero anno", ha affermato il CEO di Heidelberg Rainer Hundsdörfer.

La fiducia sull'intero esercizio 2020/21 è alimentata da un'ampia ripresa del mercato che, insieme agli ordini della fiera di successo in Cina, ha portato a ordini in entrata per 652 milioni di euro, con un aumento dell'89% rispetto all'equivalente trimestre dell'anno precedente.

Dato il forte aumento della domanda, soprattutto per i nuovi prodotti come la rotativa universale Speedmaster CX 104, Heidelberg è convinta di poter continuare a costruire sulla posizione di leader di mercato dell'azienda in Cina, il mercato in crescita numero uno al mondo.

Basandosi su un solido sviluppo economico, Heidelberg prevede che la redditizia tendenza al rialzo continui anche negli anni successivi. Ciò è dovuto all'attuazione da parte dell'azienda di misure di riallineamento, all'attenzione al suo core business redditizio e all'espansione delle aree di crescita. Per l'intero esercizio 2021/22 sono previsti risparmi sui costi di circa 140 milioni di euro. Si prevede poi che risparmi complessivi superiori a 170 milioni di euro diventeranno pienamente effettivi nell'esercizio 2022/23, insieme a una riduzione duratura del punto di pareggio operativo del gruppo, misurato in termini di EBIT, a circa 1,9 miliardi di euro.

“Gli enormi sforzi che abbiamo fatto per trasformare l'azienda stanno ora dando i loro frutti. Grazie ai miglioramenti attesi del nostro risultato operativo, al significativo potenziale di free cash flow e ad un livello di indebitamento storicamente basso, siamo molto fiduciosi anche in termini finanziari di poter realizzare le nostre enormi opportunità per il futuro. Sono passati molti anni dall'ultima volta che Heidelberg si è trovata in questa situazione”, ha aggiunto il CFO Marcus A. Wassenberg.

Nel periodo in esame, un netto miglioramento del capitale circolante netto e un afflusso di fondi nella media delle decine di milioni di euro dalla vendita di un terreno a Wiesloch ha portato ad un significativo miglioramento del flusso di cassa libero, da €-63 milioni a 29 milioni di euro. La società è riuscita a ridurre il proprio indebitamento finanziario netto a fine giugno 2021 al livello storicamente basso di 41 milioni di euro (anno precedente: 122 milioni di euro). La leva finanziaria (rapporto indebitamento finanziario netto su EBITDA) è stata di 1,7.

In considerazione dello sviluppo chiaramente positivo degli ordini e dell'incoraggiante andamento dei risultati operativi nel primo trimestre – e nonostante le perduranti incertezze sulla pandemia di COVID-19 – Heidelberg mantiene i suoi obiettivi per l'anno finanziario 2021/22. La società prevede un aumento delle vendite ad almeno 2 miliardi di euro (anno precedente: 1.913 milioni di euro). Sulla base dei progetti in corso incentrati sul suo core business redditizio, Heidelberg si aspetta anche ulteriori guadagni dalla gestione patrimoniale nell'anno finanziario 2021/22.

Poiché non è ancora possibile valutare con sufficiente certezza l'entità e la tempistica delle plusvalenze da cessione delle operazioni pianificate, si prevede ancora un EBITDA margin compreso tra il 6% e il 7%, in crescita rispetto all'anno precedente (anno precedente: circa 5 %, inclusi gli effetti della ristrutturazione).


Orario postale: 17 agosto-2021